Cosa facciamo

L’Associazione Sviluppo e Relazione si occupa da anni di interventi in ambito adottivo. Questa esperienza ci ha permesso di costruire modelli di lavoro diversificati per rispondere quanto più adeguatamente alle esigenze delle famiglie. Di seguito alcune delle possibilità di intervento attivabili dopo un’attenta valutazione delle questioni portate.

Gruppi di sostegno fase pre-adottiva

Rivolti a coppie in attesa di adozione o che stanno valutando il progetto adottivo. Gli incontri di gruppo non sono in sostituzione di quelli previsti dai servizi istituzionali ma si affiancano ad essi, per coloro che vogliono approfondire, in un clima libero e non valutativo, le dinamiche relazionali relative al percorso intrapreso, attraverso la riflessione personale, della coppia, e attraverso lo scambio con altre coppie coordinato da uno psicoterapeuta esperto.

Gruppi di sostegno fase post-adottiva

Rivolti a coppie con figli adottivi.  Gli incontri di gruppo, attraverso gli scambi comunicativi e la condivisione, sostengono i genitori, ne accolgono i vissuti e ne potenziano le risorse. Sono occasione di elaborazione dei sentimenti di solitudine o impotenza che i genitori possono incontrare in particolari momenti di difficoltà e di ricerca di possibili e nuove modalità relazionali con cui approcciare le esperienze familiari; rappresentano, inoltre, un importante lavoro e strumento di prevenzione del fallimento adottivo (Palacios,2010). I gruppi di sostegno alla genitorialità possono essere affiancati da uno spazio di accoglienza per i bambini in cui quest’ultimi possono svolgere attività insieme, coltivare relazioni tra pari, portare eventuali ‘questioni’, raccontarsi attraverso il gioco, il disegno, la parola.

Consulenza/psicoterapia minori

I bambini e i ragazzi adottati spesso portano con se storie difficili e non di rado esperienze traumatiche. Per di più l’inserimento in un nuovo contesto familiare e sociale rappresenta un passaggio impegnativo: l’estraneità linguistica, culturale e fisica possono infatti divenire motivi di disagio e chiusura. Esplorare e trattare queste e altre questioni in un ambiente protetto e accogliente, come può essere lo studio di un terapeuta esperto di adozioni, spesso significa per il minore avere la possibilità di riconoscere queste “tensioni emotive” e costruire strumenti per affrontare le proprie difficoltà.

Psicoterapia individuale o di coppia

È pensata per quei genitori adottivi che preferiscono intraprendere un percorso individualizzato in cui ripensare e comprendere meglio le dinamiche della propria famiglia e riflettere su come far fronte al nuovo assetto e alle nuove modalità di interazione che l’adozione comporta. Proponiamo dunque degli spazi personali o di coppia per analizzare le implicazioni del percorso adottivo e ragionare su come rispondere alle esigenze  dei figli, anche in quelle fasi critiche dello sviluppo come l’adolescenza, l’arrivo della maggiore età o quando i ragazzi chiedono di ricontattare i genitori biologici.